Ott30

Il Ceis di Treviso festeggia i suoi 35 anni con un convegno con lo sguardo rivolto al futuro

Interviene Il presidente della FICT, Luciano Squillaci sul tema: "Risorse e prospettive nella cura delle dipendenze”

Il Ceis di Treviso festeggia i suoi 35 anni con un convegno con lo sguardo rivolto al futuro

Il Ceis di Treviso, il 31 ottobre 2018, festeggia i primi 35 anni di attività e la cooperativa Erga i primi 20 anni. Il momento riabilitativo strettamente collegato al momento del reinserimento sociale e lavorativo delle persone. Erga, una costola del Ceis, rappresenta una realtà che vuole favorire il reinserimento tramite un ambiente lavorativo che dia la possibilità alle persone "fragili"  di esprimere e riconoscere le proprie capacità. Uno step decisivo per passare dalla dipendenza all'autonomia economica e lavorativa. La responsabilità di un lavoro, oltre a dare dignità, rende le persone protagoniste attive e risorse in grado di dare un contributo nella società.

Pertanto, presso l'Hotel Maggior Consiglio di Treviso si svolgerà il Convegno: "CEIS, 35 ANNI DI STORIA: QUALE FUTURO? Aprire un cantiere per rinnovare pensiero e azione…".

Dopo i saluti dell'autorità e l'intervento del Ministro Fontana, ci sarà una prima parte sul tema delle dipendenze in continua evoluzione con i contributi di: Daniele Corbetta, Presidente del CEIS di Treviso; Luciano Squillaci, Presidente della FICT; Leopoldo Grosso, Vice Presidente Gruppo Abele.

Nella seconda parte si metteranno a confronto le esperienze della realtà trevigiana con una tavola rotonda alla quale parteciperanno: Luca Sartorato, presidente cooperativa Erga; Michela Frezza, Direttore Dipartimento Dipendenze, Ulss 2 Marca Trevigiana; Gerardo Favaretto, Direttore Dipartimento Salute Mentale, Ulss 2 Marca Trevigiana; Don Davide Schiavon, Direttore Caritas Tarvisina.

 

Elisabetta Piccioni

Ufficio Comunicazione FICT

Posted in Dal Territorio

Commenti (0)

Lascia un commento

LOGIN_TO_LEAVE_COMMENT