La FICT mette a disposizione circa 221 posti per i giovani, di età compresa tra i 18 e i 29 anni (ancora non compiuti alla data di scadenza del bando), che quest’anno potranno svolgere il Servizio Civile Universale nei progetti presentati dalla Federazione. Si tratta di una grande opportunità di crescita formativa, professionale e umana.
C’è tempo fino alle ore 14.00 di lunedì 8 febbraio 2021 per presentare le domande e partecipare al bando.  Le ore settimanali sono 25, durata di un anno, con un rimborso mensile € 439,5.
I progetti prevedono il coinvolgimento di giovani soprattutto nell’ambito di aiuto, contrasto e prevenzione delle dipendenze patologiche, di disagio minorile, disabilità fisica e disturbi psichiatrici degli ospiti delle strutture della FICT. L’Operatore Volontario di Servizio Civile Universale sarà il valore aggiunto, il quale, al fianco degli operatori di comunità, creerà maggiori occasioni di potenziamento nel lavoro di Comunità, sperimentando percorsi di crescita e maturazione personale.

Volantino Servizio Civile

La F.I.C.T promuove 5 progetti:
1. DIPENDE ANCHE DA TE – Codice progetto PTXSU0026320010464NMTX – N. Volontari: 92 – Area di intervento: Persone affette da dipendenze (tossicodipendenza, etilismo, tabagismo, ludopatia).
Sedi di realizzazione: OIKOS Onlus – Jesi e provincia; CEIS Società Cooperativa Sociale – Treviso; INTEGRA COOPERATIVA SOCIALE – Belluno; Centro di Solidarietà di Genova coop soc Onlus – Genova; COMETA Consorzio di Cooperative Sociali; La Spezia e provincia; CEIS A.R.T.E. Cooperativa Sociale Onlus – Modena; Centro Italiano di Solidarietà di Belluno Onlus – Belluno; Centro di Solidarietà di Reggio Emilia Onlus – Reggio Emilia; ARCA Centro Mantovano di Solidarietà Onlus – Mantova; Centro di Solidarietà di Firenze – Firenze; Centro trentino di Solidarietà Onlus – Trento; Associazione Centro di Solidarietà di Pistoia Onlus – Pistoia; Centro Vicentino di Solidarietà Vicenza Schio e provincia.

Principali valori che si vogliono consolidare e difendere con questo progetto sono:
La realizzazione dei principi costituzionali di mutualità e solidarietà sociale propri del movimento cooperativo con particolare riferimento alla filosofia di fondo della “centralità della Persona” mutuata dal “Progetto Uomo”.
La promozione della solidarietà e della cooperazione, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali e alla diffusione di un modello di vita sana libera dall’uso di sostanze e dipendenze.
Il consolidamento dei servizi sopraelencati offerti dagli Enti aderenti al progetto.
La formazione e l’educazione civica, sociale, culturale e professionale dei volontari mediante attività svolte propedeutiche ad un loro futuro orientamento professionale.
Leggi la sintesi del progetto e sedi coinvolte
Contatti

2. “IN-DIPENDENZA 2020” – Codice progetto PTXSU0026320010465NMTX – N. Volontari: 49 – Area di intervento: persone affette da dipendenze (tossicodipendenza, etilismo, tabagismo, ludopatia…)
Sedi di svolgimento: Ass.ne La Casa sulla Roccia Avellino; Associazione Pugliese Rilancio Onlus A.P.R.I. – Bari; Ass.ne Casa Famiglia Rosetta Onlus di Caltanissetta e provincia; Centro di Solidarietà Il Delfino di Cosenza S.C. SOCIALE A R.L. e provincia; Centro di Solidarietà “Il Faro” di Messina e Marsala; Centro Reggino di Solidarietà (Ce.Re.So.) Reggio Calabria e provincia;

Il progetto intende intervenire nell’ambito del miglioramento della qualità della vita delle persone affette da dipendenza da sostanze stupefacenti contrastando una significativa insoddisfazione per la condizione economica e rilevanti difficoltà nell’accesso ai servizi. Contrastare la tossicodipendenza è una sfida che, nel caso di questi territori, assume connotazioni specifiche e parte da bisogni che possono essere declinati anche attraverso la sistematica lettura degli indicatori socio-economici.
Leggi la sintesi del progetto e sedi coinvolte
Contatti

3.  “SuperAbile 2020” – Codice progetto PTXSU0026320010467NMTX –  N. Volontari: 53 – Area di intervento: Assistenza; Disabili
Sedi di svolgimento: Ass.ne Casa Famiglia Rosetta Onlus a Caltanissetta e provincia, Centro di Solidarietà “IL DELFINO” S.C. SOCIALE A R.L. a Cosenza e provincia, Associazione “Piccola Opera Papa Giovanni” Onlus a Reggio Calabria.

Il progetto intende intervenire nell’ambito del miglioramento della qualità della vita delle persone con Disabilità psicomotoria e/o intellettiva o disagio psichiatrico ospiti delle strutture degli enti proponenti, fornendo il sostegno necessario alle loro famiglie al fine di favorire l’inclusione sociale e promuovere il benessere della persona
Leggi la sintesi del progetto e sedi coinvolte
Contatti

4.  “STRADE CHE SI INCONTRANO” – Codice progetto PTCSU0026320010468NXTX – N. Volontari: 19 – Area di intervento: Minori e giovani in condizioni di disagio o di esclusione sociale.
Sedi di svolgimento: OIKOS Onlus Jesi; Centro di Solidarietà di Genova coop soc Onlus; Centro di Solidarietà di Reggio Emilia Onlus; Centro Ancora di Sanremo; CO.GE.S Don Lorenzo Milani Venezia Mestre.

Il progetto intende promuovere la crescita, l’autonomia, la socializzazione e l’integrazione nell’ambito della comunità locale dei giovani attraverso una diffusa rete di servizi diretti per i minori, valorizzando gli stessi servizi come luoghi e occasioni di iniziative orientate al sostegno alla genitorialità, alla riduzione del disagio e della devianza e contrastando l’abbandono scolastico e formativo.
Leggi la sintesi del progetto e sedi coinvolte
Contatti

5. “LAVORANDO IMPARO” – Codice progetto PTXSU0026320014136NMTX – N. Volontari: 8 – Area di intervento: Minori e giovani in condizioni di disagio o di esclusione sociale.
Sedi di svolgimento: Associazione Casa Famiglia Rosetta Onlus – “Comunità per minori Giovanni Paolo I” a Roma; Centro di Solidarietà San Crispino a Viterbo; Coop. Soc. LE ALI del PONTE a Civitavecchia.

Il progetto intende intervenire a sostenere la maturazione delle competenze di minori e giovani a bassa scolarizzazione, con problematiche legate alle dipendenze o a rischio devianza, inseriti nei servizi degli enti coinvolti. Attraverso il progetto, saranno creati percorsi di integrazione fondati sull’acquisizione di competenze utili per il reinserimento sociale, scolastico e lavorativo di minori e giovani privi di scolarizzazione e a rischio.
Leggi la sintesi del progetto e sedi coinvolte
Contatti

In questa progettazione la FICT ha collaborato con la Fondazione Centro di Solidarietà Bianca Bozzo Onlus alla realizzazione di 3 progetti visionabili sul sito della Fondazione e dei singoli Enti attuatori:
www.ceisge.orgwww.centroancora.itwww.consorziocometa.org
– “OLTRE I LIMITI” – codice PTXSU0024020010463NXTX – N. volontari: 4 – Area di intervento: assistenza disabili – Area geografica: Liguria: Alassio, Finale Ligure e Loano
Obiettivo: Contrasto all’isolamento dei soggetti diversamente abili della provincia di Savona e promozione della partecipazione e integrazione nell’ambito della comunità locale anche attraverso lo strumento dell’inserimento lavorativo
– “DALLA DIPENDENZA ALLA AUTONOMIA 2021″ – Codice PTXSU0021020010466NXTX – N. volontari: 8 – Area di intervento: assistenza di persone affette da dipendenze (tossicodipendenza, etilismo, tabagismo, ludopatia…) – Area geografica: Liguria: Ventimiglia e Imperia.
Obiettivo: Attuare disintossicazione, cura e riabilitazione di persone con problemi di tossicodipendenza della provincia di Imperia e promozione della loro partecipazione e integrazione nell’ambito della comunità locale anche attraverso lo strumento dell’inserimento lavorativo fornendo ove necessario sostegno alle famiglie dei tossicodipendenti
– “VALORIZZIAMO LE DIVERSE ABILITA'”– codice PTXSU0021020010469NXTX – N. volontari: 12 – Area di intervento: assistenza disabili – Area geografica: Liguria: La Spezia e Sarzana
Obiettivo: Il progetto è indirizzato a disabili adulti con lo scopo di contrastare il loro isolamento promuovendo la loro partecipazione e integrazione nell’ambito della comunità locale ed il loro inserimento lavorativo. Con il presente progetto si vogliono offrire gli strumenti necessari per mettere a sistema gli interventi necessari per affrontare queste nuove emergenze offrendo un servizio migliore in termini di cura e prevenzione della devianza.

COME PARTECIPARE
Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura. L’accesso alla piattaforma per i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero deve avvenire esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. È importante, quindi, che tutti i giovani interessati al servizio civile universale attivino subito la propria identità digitale.
Nella sezione “Selezione volontari” del sito www.serviziocivile.gov.it ci sono tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando.
Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore.
Tutte le informazioni necessarie per una corretta presentazione della domanda, potranno essere consultabili al sito www.serviziocivile.gov.it e al sito www.fict.it

Leggi il Bando