Dic06

Fondazione Centro di Solidarietà Bianca Costa Bozzo Onlus presenta: "Bianca Costa: una visione che continua"

Venerdì16 dicembre 2016 - Sala Quadrivium Piazza Santa Marta – Genova

Programma

Posted in Dal Territorio

Dic05

“Adultita’, adolescenza e disagio: percorsi”

di prof. Nicolò Pisanu*

Il mio intervento vuol tentare, in chiave prevalentemente psico-pedagogica, una ricognizione dietro le linee del binomio “adolescenti-dipendenze”, mentre oggi si continua a puntualizzare il binomio dipendenze-disagio.

Di questo binomio, oggi è forse più facile conoscere e descrivere le “dipendenze” che non “l’adolescente”. Soprattutto l’adolescente (1) contemporaneo.

Posted in formazione

Nov30

FICT: Ci si ammala ancora di AIDS.

Il presidente della FICT, Luciano Squillaci, afferma: Il sommerso fa paura e accesso alle cure per tutti

Dall'ipercomunicazione degli anni 80' siamo passati al silenzio, il mondo si ferma a parlare di AIDS solo 24 ore all'anno: il 1 dicembre

La Federazione ha 20 servizi, tramite i quali si prende cura dei malati di aids, offrendo un supporto non solo farmacologico ma anche psicologico, rieducativo e motivazionale per la tutela della dignità della persona, all'interno di un sistema di rete che vede il coinvolgimento delle realtà sanitarie locali (ospedali, medici, Dipartimenti di salute mentali..).

Posted in approfondimenti

Nov29

Casa Lamar celebra la Giornata mondiale per la lotta all’Aids

Venerdì 2 dicembre prossimo verrà celebrata come ogni anno presso Casa “Lamar” la Giornata mondiale per la lotta all’Aids

Venerdì 2 dicembre prossimo verrà celebrata come ogni anno presso Casa “Lamar” la Giornata mondiale per la lotta all'Aids. Dopo i successi degli anni passati, quest’anno il Centro Trentino di Solidarietà onlus in collaborazione con la Cooperativa Arianna e il sostegno della Circoscrizione di Gardolo ha dedicato la giornata al tema dell’Accoglienza creativa perché l’accoglienza è un atto creativo, un gesto che modifica l’esistente generando bellezza.

Posted in Dal Territorio

Nov25

Il Ce.Re.So. da 25 anni a servizio dell'Uomo

Il  Ce.Re.So. – Centro Reggino di Solidarietà, Associazione di Volontariato che svolge attività di prevenzione, cura e riabilitazione a favore di soggetti tossicodipendenti - in occasione del venticinquesimo anniversario dalla fondazione dell’Associazione - organizza  una serie di manifestazioni volte a testimoniare il servizio reso alla città in questi anni, e sviluppare una serie di iniziative rivolte agli studenti delle scuole, a giovani appartenenti a gruppi organizzati del sociale della nostra città, nonché a tutti coloro che vorranno prenderne parte.

Posted in Dal Territorio

Nov21

Si torna a parla di indulto ed amnistia

Da mesi si torna a parla di indulto ed amnistia.

Leggiamo che Papa Bergoglio ha chiesto “un atto di clemenza” in concomitanza con l’anno santo della Misericordia.

Intanto i provvedimenti di Giustizia riposano in attesa di una loro definizione.

Quello che sorprende è che la richiesta non si fonda sull'annoso problema del sovraffollamento carcerario che viene ritenuto in flessione. Si tratta di un dato che pur rispondendo, probabilmente, a criteri statistici può definirsi solamente relativo.

Posted in carcere e legalità

Nov21

Carceri, i problemi e le risposte dell'Italia dopo l'appello del Papa

di Simone Santi

Bergoglio ha chiesto "un atto di clemenza", in Italia la legge per le pene alternative è bloccata: le carceri non esplodono ma le criticità ci sono. Non passa mai di moda in Italia l'emergenza legata alla situazione delle carceri italiane.

Ma a rilanciare la questione in questi giorni è stato non un politico, ma Papa Francesco in persona, che ha chiesto un vero e proprio "atto di clemenza". Un messaggio che, arrivando da un pulpito tanto importante, ha subito smosso anche la politica, che sta in effetti pensando a un provvedimento su un settore, quello carcerario, in cui i disagi non mancano certo, anche se i numeri dell'affollamento sono in lieve miglioramento.

Posted in carcere e legalità

Nov15

"Fragilità e Solidarietà" la lunga esperienza del CEIS di Pistoia

a cura di Franco Burchietti e Tebro Sottili

Per la ricorrenza del proprio 35° dalla fondazione, il Ceis di Pistoia ha prodotto una pubblicazione dal titolo "Fragilità e Solidarietà" la lunga esperienza del CEIS di Pistoia, attraverso la quale si vuole:

- ripercorrere la storia dell’Associazione dalla sua costituzione ad oggi

- tracciare un più approfondito ricordo della sua fondatrice, Suor Geltrude.

Posted in biblioteca

Nov14

E se non venissero accolti? “Nel cuore e negl’occhi dell’altro”

Nel 2015 ANTONELLO GUERRERA giornalista di Repubblica intervista Bauman sul tema delle profuganze.

Ma l'Europa cosa può fare per risolvere questo disastro umanitario?

"L'antropologo Michel Agier ha stimato circa un miliardo di sfollati nei prossimi quarant'anni: "Dopo la globalizzazione di capitali, beni e immagini, ora è arrivato il tempo della globalizzazione dell'umanità". Ma i profughi non hanno un loro luogo nel mondo comune. Il loro unico posto diventa un "non luogo", che può essere la stazione di Roma e Milano o i parchi di Belgrado. Ritrovarsi nel proprio quartiere simili "non luoghi", e non solo guardarli in tv, può rappresentare uno shock. E così oggi la globalizzazione irrompe materialmente nelle nostre strade, con tutti i suoi effetti collaterali. Ma cercare di allontanare una catastrofe globale con una recinzione è come cercare di schivare la bomba atomica in cantina"

Posted in approfondimenti

Nov11

Significato di condanna e riabilitazione per il detenuto tossicodipendente

Giornata di studio - Carcere e dipendenze: verso nuove procedure, organizzata dal Ser.T Casa Circondariale Genova Marassi ASL 3 Genovese

Il cittadino comune sembra avvertire, ogni giorno di più, un senso di resa nei confronti della lotta alla tossicodipendenza, ma non si tratta di un dato reale, solo di un senso di smarrimento degli operatori nel fronteggiare un fenomeno che si diversifica sempre di più, per cui i collaudati strumenti di intervento appaiono obsoleti. La sfida riposa nell’inventare con estrema rapidità contesti terapeutico/educativi adeguati alle nuove dipendenze.

Posted in carcere e legalità

Nov08

In occasione del 30° anniversario del Centro Gulliver: "Pensare Futuro. Analizzando i bisogni insieme riprogettiamo il futuro Conversazioni a Teatro"

Sabato 12 novembre ore 10.00 - Teatro Santuccio, via Sacco 10 - Varese

La crisi economico-finanziaria ha dimostrato il fallimento dei modelli economici che hanno dominato negli ultimi decenni. E' tempo allora di una nuova economia, più umana? Quanto è radicata la convinzione che l'homo oeconomicus si debba nutrire anche di relazioni, motivazioni, fiducia e che l'attività economica abbia bisogno di tendere al bene comune più che alla ricerca di soddisfazioni individuali? Cosa si intende quando si parla del modello dell'economia civile di mercato? E, in questo scenario, qual è il ruolo di enti pubblici, imprese e società civile nella produzione di beni e servizi e nella creazione del welfare? Qual è il futuro del non profit?

12 novembre ore 10.00

STEFANO ZAMAGNI, ECONOMISTA ITALIANO E PROFESSORE UNIVERSITARIO

"LA SOLIDARIETA' SI DA’ ASSETTO IMPRENDITORIALE"

 

Posted in Dal Territorio

Nov03

1981-2016: Il CEIS di Pistoia compie 35 anni

Il CEIS di Pistoia, nell'ambito della rassegna di eventi per la celebrazione del 35ennale dalla sua nascita, ha programmato le seguenti iniziative:

Posted in Dal Territorio

Ott11

Giovani tra nevrosi e dipendenze

Luciano Squillaci, presidente FICT afferma" il male di vivere dei giovani è sintomo di una mancata coesione sociale"

In occasione della Giornata mondiale della salute mentale svolta ieri, molti operatori hanno richiamato l'attenzione sulla carenza di investimenti e risorse in questo settore. La Federazione Italiana comunità terapeutiche ha attualmente circa 21 servizi gestiti dai Centri di Solidarietà su tutto il territorio nazionale e dedicati a persone con problemi di doppia diagnosi e patologie psichiatriche, con 330 posti accreditati.

"Il nostro punto di forza - afferma Luciano Squillaci, presidente FICT - sta in un lavoro di èquipe che valuta i percorsi e gli interventi in un'ottica multidisciplinare dove ogni componente, non solo medica e sanitaria, accompagna la persona con l'obiettivo  di restituirle la massima autonomia possibile".

Posted in approfondimenti