Nov24

Evento: “FICT: 30 anni dalla parte della vita”

Roma, 14 Dicembre, Sala Conferenze dell'UNICEF, Via Palestro n. 68

Evento: “FICT: 30 anni dalla parte della vita”

L’attività dei 44 Centri federati  è iniziata l’11 gennaio del 1981 a Firenze. Dopo 30 anni,  la più estesa rete di servizi per le dipendenze in Italia si riunisce a Roma mercoledì, 14 dicembre, ore 14,00 – presso la Sala Conferenze dell’Unicef, Via Palestro n. 68.

“L’incontro sarà un momento di riflessione – afferma Don Mimmo Battaglia, Presidente della FICT – sulla crisi e sulle nuove povertà.

La forbice tra ricchi e poveri è ogni giorno più larga, e nel mezzo sono ormai tantissime le persone “vulnerabili”e “fragili”, famiglie che camminano pericolosamente sulla soglia della povertà, rischiando quotidianamente di cadervi dentro. Più di otto milioni di poveri, solo in Italia. In questa categoria, spiega il presidente FICT, rientrano i nostri stessi operatori che, ormai troppe volte, si trovano a dover fare i conti con l’esiguità delle risorse investite sul loro servizio e sugli indegni ritardi nell’ erogazione dei finanziamenti per questi  servizi”

In questo contesto si ritiene fondamentale che la Federazione esprima il proprio pensiero, forte delle esperienze dei suoi Centri che, radicati sull’intero territorio nazionale, rappresentano le antenne dei bisogni, ma anche le avanguardie della sofferenza. Sono tantissimi infatti i nostri gruppi che stanno lottando drammaticamente per la sopravvivenza. Una sopravvivenza che non riguarda solo i servizi, certamente importanti, ma la stessa idea di Progetto Uomo, con tutti i valori etici e morali che porta con sé. In tutta Italia continuiamo a batterci per i diritti di tutti, per un modello di welfare  dove le politiche sociali e sanitarie debbono avere riguardo prima di tutto dei più fragili e dei più deboli.

“In questi anni, spiega Don Mimmo, abbiamo lavorato contro lo stigma della tossicodipendenza per vizio, contro le sterili ideologie sui modelli di intervento, contro la sostanza posta al centro a scapito dell’uomo, contro i profeti della guarigione e gli arroganti della cronicità. Ma, in realtà, sono stati trenta anni durante i quali abbiamo soprattutto lavorato “per”:  per la dignità di ogni uomo;  per la libertà,  diritto inviolabile di ogni cittadino;  per il riconoscimento pieno del principio di  sussidiarietà;  per il rispetto della vita umana intesa nella sua dimensione più completa.

Ora, nel nostro trentennale, siamo convinti che non vi sia nulla da festeggiare, che i tempi non ci consentono di autocelebrarci. Anzi, riteniamo fondamentale cogliere l’occasione per avviare una seria riflessione sui temi della povertà e dei diritti negati  e per lanciare il nostro messaggio, dire la nostra sul dibattito in corso”.

Verrà consegnato il VII Premio Naz.le della Solidarietà FICT 2011 alla CARITAS italiana per i suoi 40 anni di presenza sul territorio a favore della solidarietà.

 

Interverranno alla Tavola Rotonda:

-Don Mimmo Battaglia, Presidente FICT

-Don Vittorio Nozza, Direttore Caritas Italiana

-Dott. Andrea Oliviero, Presidente ACLI e Forum Terzo Settore

 

Per informazioni:

Uff. Comunicazione FICT – Elisabetta Piccioni – T. 06.66166668 –F. 06.66141428 – cell. 339.2818398 – mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Posted in approfondimenti

Commenti (0)

Lascia un commento

LOGIN_TO_LEAVE_COMMENT